Translation Site
Menu Principale

Chiudi ANC. Lignano

Chiudi ANC. nel Mondo

Chiudi Carabinieri del Luogo

Chiudi Carabinieri nell' ARTE

Chiudi Doc. Amministrativi

Chiudi Editoria dell'Arma

Chiudi Iniziative di Sezione

Chiudi Manifestazioni Militari

Chiudi Militaria

Chiudi NASSIRYA (Iraq)

Chiudi RACCOLTA - Barzellette

Chiudi VOLONTARIATO - ANC.

Chiudi VideoTube ANC.Lignano

LIgnano Sabbiadoro
Vota questo Sito


Brig.Valvason Severino
il vostro Webmaster
Sondaggi
Cosa pensi del Sito ?
 
Eccellente !
Ottimo !
Medio !
Boh .....
C'è di Meglio !
Risultati
Chat ANC.Lignano
Entra in Chat
Webmaster - Contact
RSS News degli Amici
RSS News degli Amici - NEWS Arma Carabinieri

News


Angelo SerafinoDiego Barboniurn:uuid:c21534c4-a6be-62f2-877c-ff000071f215http://www.carabinieri.it/cittadino/informazioni/news/2018/11/14/new0-20181114071600-904582Angelo SerafinoLibia: Sarraj a Ustica per omaggio a morti libici(ANSA) - PALERMO, 14 NOV - Il primo ministro del governo di accordo nazionale della Libia Fayez al Sarraj è arrivato sull'isola di Ustica dove ha reso omaggio ai libici sepolti nel cimitero dell'isola. L'elicottero della polizia di Stato con a bordo Sarraj è decollato dall'aeroporto palermitano di Boccadifalco ed è atterrato a Ustica. Il responsabile libico è stato accolto dal sindaco Salvatore Militello e dal comandante dei carabinieri della stazione isolana.


Libia: Sarraj a Ustica per omaggio a morti libici  Vedi ?

(ANSA) - PALERMO, 14 NOV - Il primo ministro del governo di accordo nazionale della Libia Fayez al Sarraj è arrivato sull'isola di Ustica dove ha reso omaggio ai libici sepolti nel cimitero dell'isola. L'elicottero della polizia di Stato con a bordo Sarraj è decollato dall'aeroporto palermitano di Boccadifalco ed è atterrato a Ustica. Il responsabile libico è stato accolto dal sindaco Salvatore Militello e dal comandante dei carabinieri della stazione isolana.

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 19:16)
Truffe con 'acqua Lourdes' e 'allagamento', colpiti anziani  Vedi ?

(ANSA) - FIRENZE, 14 NOV - Nuovi episodi di truffe agli anziani a Firenze, stavolta con pretesti più'creativi' del solito. La polizia ha ricevuto una denuncia di furto in casa da una coppia di coniugi ottantenni di via Pistoiese, a Firenze, raggirati da un falso carabinieri e da un falso addetto dell'acquedotto. I due hanno inventato la storia di una perdita tale da determinare un allagamento e pertanto, con la garanzia del finto militare dell'Arma, sarebbe stato necessario tirare fuori e mettere al sicuro i preziosi di famiglia. I due anziani hanno seguito il consiglio e mostrato i loro averi pensando di salvarli da un'inondazione. I malviventi hanno rubato non solo gli ori ma anche 500 euro. Altro episodio è stato denunciato alla polizia in via Paoletti. Una donna sui 50 anni, coi capelli neri tenuti con una coda e con l'accento straniero, si è presentata all'abitazione dove vive una 86enne lamentando di avere una malattia superata grazie all'utilizzo di acqua proveniente da Lourdes. La truffatrice però ha detto all'anziana che tale acqua doveva essere nascosta in un luogo sicuro, per esempio una cassetta di sicurezza. L'86enne allora ha aperto la piccola cassaforte che ha in casa rivelando dove teneva i preziosi di famiglia. Tuttavia, secondo il racconto della derubata, non sarebbe stata la 50enne a portare via materialmente i monili in oro poi spariti dalla casa, ma forse una persona complice: la porta di ingresso infatti era rimasta socchiusa e l'anziana ha detto di esser sempre stata con la 50enne senza vederla rubare. Indagini in corso.(ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 19:13)
Minaccia con un'arma il vicino di pascolo, un uomo arrestato  Vedi ?

(ANSA) - TOLVE (POTENZA), 14 NOV - Per aver minacciato con un'arma un vicino di pascolo, un uomo di 53 anni è stato arrestato dai Carabinieri, a Tolve (Potenza). E' accusato di minaccia aggravata, detenzione illegale di arma e munizioni. I Carabinieri sono intervenuti in contrada "Colonna vecchia", dove - con una telefonata al 112 - era stato segnalato un diverbio tra confinanti per motivi di pascolo. I militari hanno appreso delle minacce subite da un uomo di 68 anni e, nella stessa zona, hanno rintracciato l'uomo che poi è stato arrestato. Stava smontando un fucile calibro 16 con il numero di matricola cancellato. L'arma è stata sequestrata insieme a un'ascia e 98 cartucce calibro 12. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 19:05)
Serra marijuana e fucili 'abusivi', jesino denunciato da Cc  Vedi ?

(ANSA) - JESI (ANCONA), 14 NOV - Due jesini sono stati denunciati dai Carabinieri di Jesi per detenzione illegale ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti; uno dei due anche per detenzione abusiva di armi. Un 40enne è stato sorpreso alla guida della propria auto in cui aveva occultato cinque involucri di eroina e altri cinque di hascisc del peso complessivo di quattro grammi. L'altro denunciato è un 30enne che aveva realizzato in un casolare una serra per la coltivazione di marijuana: nella casa sono state trovate cinque piante di marijuana, un grammo di cocaina, frammenti di altre droghe, due fucili non denunciati e le rispettive munizioni.(ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 18:53)
Scippatore seriale di donne preso dai Carabinieri a Milano  Vedi ?

(ANSA) - MILANO, 14 NOV - I carabinieri hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un marocchino di 28 anni ritenuto autore di una rapina e di una serie di scippi messi a segno tra marzo e settembre a Milano. Girava in bicicletta tra via Mac Mahon e viale Renato Serra, le sue vittime erano tutte donne che attendevano l'autobus in zona Portello. In cinque episodi il modus operandi si è ripetuto identico: ha avvicinato la donna, le ha strappato il cellulare dalle mani ed è scappato in sella alla bici. Solo in un caso, avvenuto il 30 agosto scorso, ha colpito con calci e pugni la sua vittima che ha tentato di reagire. Le ha provocato contusioni guaribili in 10 giorni. Il marocchino, con diversi precedenti, era stato arrestato il 29 settembre dai militari della compagnia Porta Magenta subito dopo l'ennesimo scippo. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 18:12)
ISRAELE: VISITA SOTTOSEGRETARIO PICCHI TRA CYBERSECURITY E CULTURA (2)  Vedi ?

(AdnKronos) - Inoltre, sono state passate in rassegna varie questioni di comune interesse, in una prospettiva di rafforzamento del partenariato strategico, soprattutto in ambito multilaterale. Presso la residenza dell'ambasciatore d'Italia, Gianluigi Benedetti, in un ricevimento tenutosi in occasione della Conferenza, il Sottosegretario ha infine avuto modo di interloquire con la numerosissima delegazione italiana presente alla conferenza e con le controparti israeliane presenti. In mattinata, Picchi ha incontrato a Betlemme la ministra per l'Antichità ed il Turismo tutela del patrimonio artistico e culturale palestinese, Rula Mayah. Nel corso dell'incontro sono stati discussi i principali temi di collaborazione, e l'ulteriore rilancio del ruolo dell'Italia nel campo della tutela e della promozione del patrimonio culturale locale, alla lotta al traffico illecito di beni culturali, anche tramite l'addestramento della Polizia turistica da parte dei Carabinieri della Missione MIadit. Il sottosegretario Picchi ha poi visitato il cantiere di restauro della Basilica della Natività, realizzato anche grazie ad un contributo della Cooperazione italiana. (Ses/AdnKronos)

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 18:11)
Truffe: falso dentista scoperto a Lecce, denuncia e sequestro  Vedi ?

(AGI) - Lecce, 14 nov. - Falso dentista scoperto a Lecce. I carabinieri della stazione di Surbo hanno denunciato un 47enne che esercitava abusivamente la professione odontoiatrica, senza aver mai conseguito titoli professionali. Nel suo studio medico, aperto a Lecce e sottoposto a perquisizione, c'erano anche dei pazienti. I locali e le attrezzature mediche sono state sequestrate. (AGI) Mrg

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 17:58)
Animali in cattive condizioni, scatta sequestro e denuncia  Vedi ?

(ANSA) - CASERTA, 14 NOV - I carabinieri hanno sequestrato a Formicola, nel Casertano, un'azienda zootecnica con dodici capi bovini, due ovini e due caprini, detenuti in cattive condizioni igienico sanitarie. Il blitz dei militari della stazione di Caiazzo è stato sollecitato dalla segnalazione da parte di un inviato del programma televisivo "Striscia la Notizia". La titolare dell'allevamento, una 69enne di Caiazzo, è stata denunciata per il reato di maltrattamento di animali. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 17:35)
Sicurezza: le commercianti di Bologna a lezione dai Cc  Vedi ?

(ANSA) - BOLOGNA, 14 NOV - Le imprenditrici di Bologna a lezione dai Carabinieri per difendersi da aggressioni fisiche, verbali o da tentativi di furto in negozio. Questa domenica e giovedì 22 novembre due incontri: nel primo sarà presente anche un'istruttrice di difesa personale, cintura nera di judo; nel secondo, per consigli e informazioni, ci sarà anche una militare dell'Arma, capitano e psicologa. L'iniziativa è stata organizzata, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne del 25 novembre, dal Gruppo Terziario Donna di Confcommercio Ascom Bologna. "Nelle situazioni di pericolo - ha spiegato la presidente Donatella Bellini - ci si blocca. Potere avere nozioni su come comportarsi, anche una difesa di tipo psicologico, fa sentire più sicure. Questo può scoraggiare l'aggressore". "La nostra base associativa è composta da oltre 16mila imprese nella Città Metropolitana di Bologna - ha aggiunto il direttore generale di Confcommercio Ascom Giancarlo Tonelli - di queste il 50% sono guidate da imprenditrici. La prevenzione e la sicurezza di tutte loro ci riguarda da vicino". "Il corso vuole informare le partecipanti - ha concluso il comandante provinciale dei Carabinieri  - per sapere come comportarsi nelle diverse situazioni. L'Arma dei Carabinieri da sempre è in campo per contrastare la violenza contro le donne". (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 17:35)
Statue rubate dieci anni fa restituite a chiesa di Piacenza  Vedi ?

(ANSA) - PIACENZA, 14 NOV - I carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Firenze hanno ritrovato due statue antiche a preziose, risalenti a secoli fa e realizzate in argento, trafugate una decina di anni fa da una chiesa di Alseno, in provincia di Piacenza. Si tratta di due opere rubate nella chiesa di San Biagio Vescovo nella frazione di Castelnuovo Fogliani, vicino alla via Emilia, e che erano finite nel database delle opere da ricercare. Domani alle 16 i carabinieri restituiranno ufficialmente le statue alla parrocchia piacentina. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 17:20)
Controlli Cc Forestali in mercato,40 kg alimenti sequestrati  Vedi ?

(ANSA) - TERMOLI (CAMPOBASSO), 14 NOV - Sanzioni amministrative per 6 mila euro e 40 kg di alimenti, tra formaggi e prodotti dolciari secchi, sequestrati. E' l'esito di una serie di controlli condotti dai Carabinieri forestali nel mercato rionale del centro di Termoli. A seguito di accertamenti è emersa la totale assenza della tracciabilità dei prodotti in vendita ovvero la documentazione richiesta dalla legge e attestante il percorso degli alimenti dalla produzione alla trasformazione alla distribuzione finale cosicché non si è potuto risalire alla provenienza ed al percorso dei prodotti messi in vendita. "Il rispetto della normativa sulla tracciabilità e rintracciabilità degli alimenti - hanno sottolineato i Carabinieri Forestali - è un importante strumento di tutela per la salute delle persone e degli animali in quanto permette di richiamare e ritirare dal mercato derrate che possono determinare rischi, ma anche informazione per il cittadino affinché operi un acquisto consapevole e corrispondente alle proprie aspettative". (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 16:17)
Ruba oro e argento in casa di amica, denunciata da Cc  Vedi ?

(ANSA) - ROSIGNANO SOLVAY (LIVORNO), 14 NOV - Andava a trovare l'amica, che si era infortunata dopo un incidente stradale, ma ne approfittava per rubarle in casa oggetti di argento e oro. Una 44enne di origine romena è stata così denunciata per furto dai carabinieri dopo un'indagine iniziata lo scorso agosto quando due coniugi di Rosignano Marittimo (Livorno) avevano raccontato ai militari dell'ammanco inspiegabile di numerosi oggetti d'oro e di argento dalla loro abitazione senza che vi fossero segni di effrazione. Nel corso degli accertamenti i militari hanno scoperto che parte dei monili erano già stati venduti ad un 'compro oro' di Rosignano Solvay, proprio dalla 44enne. Da qui i carabinieri sono risaliti al rapporto di amicizia con la vittima, appurando che durante il periodo di convalescenza della proprietaria di casa, la romena frequentava assiduamente l'abitazione. Dalla successiva perquisizione nell'appartamento della 44enne sono stati rinvenuti dai carabinieri un'altra parte di orologi, monili in oro ed argento sottratti ai coniugi e che sono stati poi restituiti ai legittimi proprietari.(ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 16:03)
Sorpresi a fumare in scuole Pescara, blitz e multe dei Nas  Vedi ?

(ANSA) - PESCARA, 14 NOV - Multe dei Carabinieri del Nas di Pescara in due licei del centro città, dove studenti e personale sono stati sorpresi a fumare nei bagni e nelle aree di pertinenza degli istituti. I controlli rientrano nell'ambito delle attività per la verifica del rispetto della normativa sul divieto di fumo disposti dal Ministero della Salute. Dopo il caso di un istituto superiore di Chieti in cui alcuni studenti sono stati sorpresi a fumare nei bagni, una situazione analoga è stata accertata in un liceo del centro di Pescara: tre studenti - di cui un minorenne - stavano fumando nei bagni e nel cortile dove sono state trovate cicche di sigaretta. Il fatto che si fumasse nelle aree scolastiche, d'altronde, era ben visibile, tanto che la cosa era stata segnalata anche da alcuni genitori. Multati i due studenti maggiorenni e, considerando la presenza di una minorenne, è stato sanzionato anche uno degli addetti alla vigilanza e al divieto di fumo, come da assetto organizzativo del sistema di emergenza. In un altro liceo del centro di Pescara è stata accertata una situazione regolare nei bagni, ma un addetto alla distribuzione degli alimenti per le merende è stato sorpreso mentre fumava nel cortile. Gli accertamenti sono stati quindi estesi anche alla sede dell'attività che si occupa della preparazione delle merende. L'operatore è stato multato. La sanzione elevata nei confronti delle quattro persone ammonta a 55 euro. I controlli finalizzati alla tutela dei non fumatori vanno avanti in tutta la regione. I Nas, su disposizione del Ministero, svolgono regolarmente accertamenti in istituti scolastici, strutture ospedaliere e uffici pubblici. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 15:30)
Pagati tre euro l'ora per raccolta olive, due arresti  Vedi ?

(ANSA) - LESINA (FOGGIA), 14 NOV - Ogni mattina, all'alba, prelevavano cinque migranti da un accampamento abusivo nelle campagne di Lesina per accompagnarli, a bordo di un furgone con targa bulgara, in un'azienda in provincia di Chieti, a Cupello, dove i braccianti venivano impiegati nella raccolta di olive, uva e ortaggi, con la paga di tre euro l'ora. Per questo i due autisti del furgone, marito e moglie rumeni di 46 e 32 anni, sono stati arrestati in flagranza di reato dai carabinieri con l'accusa di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. Ai tre responsabili dell'azienda agricola di Cupello, che sono stati denunciati, i militari hanno contestato la violazione delle normative sul lavoro. I cinque africani, tre ghanesi e un gambiano, erano stati sistemati nell'accampamento in cui vivevano i 12 braccianti morti negli incidenti stradali dello scorso agosto in provincia di Foggia. Dalle indagini è emerso che i braccianti africani, tutti irregolari, venivano impiegati in violazione di ogni normativa sul lavoro. Oltre alla loro assunzione in nero, infatti, i carabinieri hanno constatato violazioni in materia di sicurezza negli ambienti di lavoro, in materia di orario e retribuzione. A seguito di un sopralluogo nel casolare, inoltre, i militari hanno accertato che i cinque africani vivevano in condizioni di degrado, senza energia elettrica, né acqua corrente né servizi igienici. In tema di lotta al caporalato e vigilanza sulle attività agricole e agroalimentari, dall'inizio dell'anno i carabinieri hanno controllato 154 aziende, in 27 delle quali sono state riscontrate e contestate irregolarità; hanno arrestato per caporalato otto persone, denunciandone altre 31 per lo stesso reato; hanno comminato sanzioni pecuniarie per oltre 36mila euro e sequestrato 62 mezzi utilizzati dai caporali per il trasporto dei braccianti.(ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 15:15)
SIENA: ACQUISTA COLLARE CON GPS MA VIENE TRUFFATA, DUE DENUNCE  Vedi ?

Siena, 14 nov. - (AdnKronos) - Truffano una 44enne imprenditrice senese, cacciatrice provetta e appassionata protettrice dei cani, ma vengono denunciati dai carabinieri di Radicondoli (Siena). La donna aveva trovato a buon prezzo su internet un collare con gps, collegato ad un computer palmare, realizzato con le caratteristiche che lo rendevano idoneo all'attività venatoria. Ha eseguito un bonifico di 350 euro diretto su una carta postepay dell'inserzionista e ha atteso il recapito a casa. Spedito il denaro, la donna, ispirata dal dubbio, navigando sulla rete ha trovato un blog nel quale ben sette persone, residenti in varie parti d'Italia, lamentavano di essere state buggerate da un'inserzione analoga. Tutti sostenevano di aver ricevuto via posta con il classico ''pacco'', non il costoso marchingegno ma una bottiglia di vino dozzinale che non erano neppure riusciti a bere. All'arrivo della spedizione la donna senese ha utilizzato però un'accortezza: ha aperto il pacco in presenza del postino e ha chiamato i carabinieri di Radicondoli. Il palmare/collare gps non era mai giunto e la donna ha proceduto pertanto a una querela per truffa. I carabinieri hanno intrapreso le indagini riuscendo a individuare con la collaborazione dell'amministrazione delle Poste il titolare della carta alla quale era stato inoltrato il bonifico e la persona a cui era intestata l'utenza telefonica mobile, che era stata indicata sul sito per eventuali contatti telefonici.

Nei guai sono finiti due amici venticinquenni senza precedenti specifici che si sono inventati il 'business', contando sull'ingenuità di tanti utenti e sulla possibilità ragionevole di poter comunque sostenere che i prodotti promessi fossero stati recapitati con tanto di liberatoria di spedizione dei pacchi. I carabinieri di Radicondoli sono anche riusciti a bloccare il contenuto della carta magnetica, per cui presto la donna potrà recuperare i 350 euro che le erano stati sottratti. (Red-Xio/AdnKronos)

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 15:00)
Bersaglieri aggrediti a Cosenza, fermata una persona  Vedi ?

(AGI) - Cosenza, 14 nov. - Un uomo di colore, di cui al momento non si hanno le generalita', avrebbe aggredito alcuni militari del I Reggimento bersaglieri della caserma Settino di Cosenza. Ignote le motivazioni dell'accaduto, avvenuto in mattinata. L'aggressore e' stato bloccato poi dai Carabinieri. I militari, solo contusi, sono stati invece affidati alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell'ospedale dell'Annunziata. (AGI) Cs1/Adv

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 14:01)
ROMA: ARRESTATI PUSHER IN TRASFERTA DALLA CAMPANIA  Vedi ?

ROMA (ITALPRESS) - I Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno arrestato un 39enne proveniente dalla provincia di Salerno per spaccio di sostanze stupefacenti. Il pusher, arrivato poche ore prima da Cava de' Tirreni, e' stato sorpreso in strada mentre stava cedendo delle dosi di hashish ad due acquirenti di nazionalita' senegalese, identificati e segnalati all'Ufficio Territoriale del Governo in qualita' di assuntori di droghe. Durante la perquisizione, il 39enne e' stato trovato in possesso di altre 5 dosi pronte per essere vendute e la somma di 20 euro, ritenuta il provento dell'illecita attivita'. L'arrestato e' stato accompagnato in caserma dove sara' trattenuto in attesa del rito direttissimo. (ITALPRESS).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 14:00)
Si insediano in edificio in costruzione, due denunce  Vedi ?

(ANSA) - BOLOGNA, 14 NOV - Si erano insediati in uno dei palazzi ancora parzialmente incompiuti della 'trilogia Navile', il complesso edilizio in costruzione fra via Gobetti e via Fioravanti, poco lontano dai nuovi uffici del Comune di Bologna. Gli abusivi, scoperti ieri mattina dai Carabinieri durante un controllo nella zona, sono due tunisini di 27 e 37 anni, entrambi già con precedenti. Sono stati allontanati e denunciati per invasione di edifici. Nel corso dello stesso controllo, i militari hanno anche recuperato un grammo di cocaina (sequestrata a carico di ignoti) e una bicicletta risultata rubata. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 13:57)
Caporalato: lavoratori in nero assunti da aziende irregolari  Vedi ?

(ANSA) - BRESCIA, 14 NOV - Nell'ambito della lotta al caporalato il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Brescia ha ispezionato 28 aziende vitivinicole e aziende agricole dove si raccolgono le olive, in particolare della Valtenesi e del Lago di Garda, nel bresciano. In tutte le ispezioni sono state riscontrate irregolarità. I lavoratori controllati sono stati 116, di cui 28 sono risultati in nero. Sei attività sono state sospese e le stesse aziende hanno subito provveduto ad assumere i lavoratori irregolari, stipulando con gli stessi un contratto di lavoro per almeno 3 mesi, pagandogli i contributi a partire dalla data d'inizio del lavoro accertato e pagando le sanzioni elevate, potendo così riaprire l'attività. In totale sono state elevate sanzioni per circa 47.000 euro. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 13:45)
Droga: spaccio di hashish fra i giovani, un arresto ad Arco  Vedi ?

(ANSA) - TRENTO, 14 NOV - Arrestato dai carabinieri di Arco un giovane perché trovato in possesso di 3 kg di hashish. L'arresto, compiuto con una serie di controlli e pedinamenti, è stato effettuato dopo che i militari avevano individuato e fermato sei ragazzi con alcuni grammi di stupefacente nei pressi di alcune scuole e nelle aree cantiere 26 e Sarca Bau Beach di Arco. Fermato per un controllo, il giovane, conosciuto con il nome di 'Pablo', ha consegnato ai carabinieri 4 pezzi di hashish per uso personale, ma i militari hanno deciso di fare una perquisizione domiciliare. Nell'abitazione è stata trovata una cassaforte con all'interno 27 panetti di hashish e materiale per il confezionamento delle dosi. Il giovane, 21 anni originario della Basilicata, è stato quindi arrestato e rinchiuso in carcere a Spini di Gardolo a disposizione del magistrato. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 13:30)
SCOMMESSE ON-LINE: MAXI OPERAZIONE: 68 ARRESTI  Vedi ?

(9Colonne) Roma, 14 nov - Dalle prime luci dell'alba è in corso una imponente operazione internazionale di polizia, coordinata dalla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, che vede impegnati congiuntamente uomini di Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Carabinieri e Dia nella cattura di 68 esponenti della criminalità organizzata pugliese, calabrese e siciliana e nel sequestro di beni per 1 miliardo di euro in Italia e in numerosi Stati esteri. Circa 80 le perquisizioni. Sono stati così colpiti dei gruppi criminali che si erano spartiti e controllavano, con modalità mafiose, il lucrosissimo mercato della raccolta illecita di scommesse su eventi sportivi e non, per un volume di giocate superiore a 4,5 miliardi di euro su diverse piattaforme online gestite dalle associazioni delittuose. I cospicui guadagni accumulati, monitorati dalla Guardia di Finanza, venivano poi reinvestiti in patrimoni immobiliari e posizioni finanziarie all'estero, intestati a persone, fondazioni e società, schermati con la complicità di prestanome di comodo. Su questi beni sono in corso di esecuzione i provvedimenti di sequestro in Italia e all'estero, grazie anche alla fondamentale collaborazione delle Autorità Giudiziarie di Austria, Svizzera, Regno Unito, Isola di Man, Paesi Bassi, Curaçao, Serbia, Albania, Spagna e Malta, nonché dell'Unità di Cooperazione Eurojust. (red)

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 12:45)
ROMA: SMARTPHONE A RUBA, DUE ARRESTI IN POCHE ORE  Vedi ?

Roma, 14 nov. (AdnKronos) - Due arresti per furto di smartphone in poche ore. A finire nel mirino dei carabinieri della compagnia Roma Centro sono stati ieri, nel corso di alcuni controlli del territorio, due straniere. Il primo arresto lo hanno effettuato i carabinieri della Stazione Roma Vittorio Veneto nei pressi della metropolitana linea A, fermata Termini. In manette è finita una bosniaca di 32 anni, senza fissa dimora e con precedenti, bloccata dai militari subito dopo aver rubato lo smartphone, del valore di circa 500 euro, ad un turista del Cile. La refurtiva è stata poi riconsegnata alla vittima. La seconda ladra è una romena di 46 anni, domiciliata a Roma, e già nota alle forze dell'ordine, ''pizzicata'' dai carabinieri, all'interno di un ristorante dopo aver rubato lo smartphone ad un turista. Anche in questo caso la refurtiva è stata restituita alla vittima. Le arrestate sono state portate in caserma e trattenute in attesa del rito direttissimo. (Sci/AdnKronos)

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 12:30)
ROMA: ESPULSO E RIMPATRIATO NEL 2017, ARRESTATO DI NUOVO PER DROGA  Vedi ?

Roma, 14 nov. (AdnKronos) - Era stato già arrestato ed espulso a marzo dello scorso anno, con successivo rimpatrio: è quanto hanno scoperto, la scorsa notte, i carabinieri della stazione Porta Portese, dopo aver arrestato un 23enne di nazionalità tunisina, per spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri, passando in via Gerolamo Cardano, hanno notato uno scambio ''anomalo'' tra due giovani. Intervenuti nell'immediato, i militari li hanno bloccati ed hanno accertato che il 23enne aveva appena venduto due dosi di hashish ad un giovane studente, identificato e segnalato al prefetto. La perquisizione personale a carico del pusher ha permesso di trovare altre tre dosi di hashish e la somma di 20 euro, appena intascata. Dopo l'arresto, il 23enne è stato accompagnato in caserma e sottoposto ad ulteriori accertamenti. Da qui la scoperta che il tunisino era stato già espulso con un provvedimento del Questore di Arezzo il 13 marzo del 2017 e rimpatriato tre giorni dopo. (Sci/AdnKronos)

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 12:26)
Nasconde in casa oggetti rubati, denunciato pregiudicato  Vedi ?

(ANSA) - ALBA (CUNEO), 14 NOV - In casa aveva un idro pulitrice, un impianto stereo, tre orologi, sei telefoni cellulari e altri beni, per un valore complessivo di circa tremila euro. Oggetti provento di due furti avvenuti nei giorni precedenti in paese. Per questo motivo, i carabinieri di Cortemilia (Cuneo) hanno denunciato per ricettazione un residente del posto, di 34 anni, gravato da precedenti. Dovrà rispondere di ricettazione. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 12:25)
Caporalato: due romeni arrestati dai carabinieri nel Foggiano  Vedi ?

(AGI) - Foggia, 14 nov. - Lavoravano 10 ore al giorno per tre euro ad ora e vivevano in condizioni disumane anche per gli animali in alcuni locali nelle campagne di Lesina: stessi locali dove vivevano alcune delle vittime dell'incidente avvenuto ad agosto scorso in cui morirono 12 braccianti agricoli. E' quanto scoperto dai carabinieri del comando provinciale di Foggia e del Nil, il Nucleo Ispettorato del Lavoro, che hanno arrestato a Lesina due coniugi rumeni, di 46 e 32 anni, con l'accusa di intermediazione illecita del lavoro. In pratica erano loro i caporali che, secondo quanto emerso dalle indagini, accompagnavano giornalmente cinque cittadini extracomunitari, quattro ganesi e un gambiano, in provincia di Chieti, in Abruzzo. I due prelevavano dalle campagne di Lesina i cinque braccianti e, dopo averli caricati in un furgone, li accompagnavano in un'azienda agricola di Cupello. Qui gli stranieri lavoravano per 10 ore al giorno nella raccolta dell'uva o di ortaggi. Poi, a fine lavoro, venivano riaccompagnati a Lesina sempre dai due coniugi romeni. Gli investigatori hanno denunciato all'autorita' giudiziaria anche tre persone, i titolari dell'azienda agricola dove i cinque braccanti lavoravano.(AGI) Fg1/Tib

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 12:15)
Ritrovato in cascinale uomo scomparso da 10 giorni ad Alba  Vedi ?

(ANSA) - ALBA (CUNEO), 14 NOV - Dopo dieci giorni di ricerche è stato ritrovato ieri sera, nei boschi delle colline della località Altavilla di Alba (Cuneo) il quarantenne L.A. di Alba, di cui non si avevano più notizie dal 2 novembre scorso. Era in un cascinale, dove secondo le prime indiscrezioni, si sarebbe nascosto negli ultimi giorni. Denutrito, e in stato confusionale, non è ferito né in gravi condizioni di salute. A causa di alcuni problemi personali si era allontanato da casa, poi, in seguito a un incidente d'auto, aveva abbandonato la macchina e aveva cercato di dirigersi verso Asti a piedi. Si sarebbe perso nei boschi e, dopo alcune notti all'addiaccio, avrebbe raggiunto il cascinale ad Altavilla, dove avrebbe trovato rifugio dalla pioggia e dal freddo. Solo ieri, con il ritorno del bel tempo, è uscito dalla cascina ed è stato ritrovato dai carabinieri. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 11:21)
Lampeggiante blu su auto, denunciato giovane nel Canavese  Vedi ?

(ANSA) - CASTELLAMONTE (TORINO), 14 NOV - I carabinieri di Ivrea hanno denunciato un 29enne di Castellamonte per possesso di segni distintivi contraffatti. Il 29enne, già noto alle forze dell'ordine, aveva applicato, sullo specchietto retrovisore di una Citroen C3 di colore bianco, un dispositivo in grado di proiettare all'esterno luce lampeggiante blu, il cui utilizzo è consentito solo alle forze di polizia. L'auto e è stata rintracciata e sottoposta a controllo dopo la segnalazione di due carabinieri che, liberi dal servizio, avevano notato il mezzo con i lampeggianti accesi circolare di sera in maniera pericolosa su alcune strade del Canavese. Il dispositivo è stato sottoposto a sequestro e per il 29enne è scattata la denuncia a piede libero. (ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 11:15)
Sgomberate 43 famiglie Rom da capannoni occupati a Foggia  Vedi ?

(AGI) - Foggia, 14 nov. - E' iniziato all'alba lo sgombero di 43 famiglie rumene di etnia rom, che occupavano abusivamente alcuni capannoni in disuso in via Bari, alla periferia di Foggia. Lo sgombero e' stato disposto dal Comune, che ha deciso di provvedere alle operazioni in piu' 'step': un primo sgombero, di una decina di famiglie, era stato eseguito il 31 luglio. Nei capannoni della struttura vivevano 154 persone, di cui 9 donne incinta, oltre 50 bambini, di cui 30 in eta' prescolare, e 10 anziani ultrasessantenni. Sul posto sono al lavoro, anche per le operazioni di messa in sicurezza dell'area, gli agenti della Polizia locale, della Polizia di Stato, carabinieri, militari della Guardia di finanza e Vigili del Fuoco. Gli abusivi avevano occupato l'intera struttura, installando antenne paraboliche e altri elettrodomestici, alimentati con allacci abusivi alla rete elettrica. I Rom, attraverso il loro legale, avrebbero piu' volte espresso al sindaco di Foggia la volonta' di stipulare un contratto con l'Enel e di pagare anche un fitto per i capannoni. Molte donne, che hanno protestato vivacemente per lo sgombero, hanno annunciato che da questa sera dormiranno all'aperto, con i loro figli, davanti ai capannoni.(AGI) Fg1/Tib

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 10:44)
Sgomberate a Foggia 40 famiglie di nomadi da ex azienda  Vedi ?

(ANSA) - FOGGIA, 14 NOV - Quaranta famiglie nomadi sono state fatte sgomberare questa mattina dalla palazzina chiamata 'Ex Satel', che si trova in via Bari, alla periferia di Foggia. Si tratta di una ex azienda privata i cui capannoni vennero affidati, nei primi anni del 2000, al comune di Foggia che avrebbe dovuto realizzare degli appartamenti per far fronte all'emergenza. Alle operazioni di sgombero delle quaranta famiglie rom, di nazionalità romena, hanno preso parte un centinaio tra argenti della polizia locale, agenti della polizia di Stato, carabinieri e militari della guardia di finanza. All'interno dell'azienda i cittadini stranieri hanno realizzato una quarantina di appartamenti dove risiedono circa centocinquanta persone, tra cui una cinquantina di bambini. È il secondo sgombero che viene effettuato in poco meno di quattro mesi. Il primo risale a luglio scorso. Le operazioni si stanno svolgendo regolarmente. Non si stanno registrando situazioni di tensione, anche se le donne della comunità minacciano di dormire all'aperto.(ANSA).

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 10:23)
Armi e droga: munizioni e hashish in ascensore condominio Trapan  Vedi ?

(AGI) - Trapani, 14 nov. - Droga e munizioni sono stati trovati nella tromba dell'ascensore dismesso di un condominio di Trapani. In azione i carabinieri del Nucleo Radiomobile. Nell'edificio di via Mascagni c'erano 76 cartucce calibro 12 cariche, 55 dosi di cocaina per 25 grammi, 300 grammi di hashish. Al giungere delle autovetture dell'Arma, erano scattati i segnali di pericolo lanciati dalle vedette posizionate in vari posti del quartiere: colpi di clacson, chiamate ed sms. Individuate anche telecamere che riprendevano ed inquadravano aree ben piu' vaste. E' stato il cane Horc a richiamare l'attenzione dei militari e a condurli fino all'ascensore. (AGI) Mrg

... / ... Leggi il seguito

(14/11/2018 @ 10:18)

Ultima importazione : 14/11/2018 @ 16:11

Comunicati del Webmaster
SlideShow - Notice
  • bersaglieri-pertegada-lignano.jpg

    Cerimonia 2018 Bersaglieri ASS.Pertegada - Lignano Sabbiadoro

  • Raduni.jpg

    Raduno ANC. Verona 19-22 Aprile 2018

Contattaci
Members

Log in
---

Il tuo nome :

Il tuo codice segreto (associato al tuo pseudonimo)


 Numero di membri  8 membri


Utenti registrati online

( Nessuno )
Newsletter
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter.
Captcha
Ricopia il codice :
Calendario EVENTI
Pubblicità Amici
LegaNord Latisana Isola Java anclignano yorkshire susy pertegada calcio
profilo facebook
Ricerche



Slide - JPG GallerY

Visite

 1201746 visitatori

 6 visitatori online

^ Torna in alto ^